Osservatorio “Marco Bertini”

L’Osservatorio è aperto tutti i lunedì (escluso festivi o con cielo coperto) dalle 22:00 alle 24:00, non occorre la prenotazione.
Si sale in specula 4/5 ospiti alla volta e le osservazioni durano 10/15 minuti, l’affluenza nel periodo estivo è di circa 50/60 ospiti.
Le aperture straordinarie sono previste solo in occasioni di eventi astronomici di rilievo o per manifestazioni programmate dall’Associazioni ALPHA GEMINI come delegazione UAI.

Gli Astrofili dell’Associazione vi guideranno alle osservazoni dei corpi celesti, al riconosscimento delle costellazioni e potranno soddisfare ogni vostra curiosità.

Sono inoltre previste delle aperture straordinarie “su prenotazione” per Scuole e gruppi Socioculturali:

  • Preferibilmente il mercoledì dalle 22:00 alle 24:00 per la visione del cielo notturno. Ospiti previsti da 20 a 30
  • Preferibilmente il sabato dalle 09:00 alle 12:00 per visite guidate alla struttura e visione del Sole. Ospiti previsti da 20 a 30

Le visite sono gratuite (lasciare una offerta è gradito)

Direttore Scientifico: Giampaolo Butani 348 8818450

Facebook: OsservatorioAstronomicoElpidiense

PROGRAMMA DELLE OSSERVAZIONI (condizioni meteo permettendo)
Lunedì 10 febbraio 2020 dalle ore 22:00 alle 24:00.
- La grande nebulosa di Orione
- La Luna

Facebook photo

PROGRAMMA DELLE OSSERVAZIONI (condizioni meteo permettendo)
Lunedì 3 febbraio 2020 dalle ore 22:00 alle 24:00.
- La Luna al primo quarto

Facebook photo

Questa bellissima foto scattata dal nostro astrofilo Mattia Ciccola il 29 gennaio 2020 rappresenta la nebulosa di Orione (conosciuta anche come M42 o NGC 1976), una delle nebulose diffuse più luminose del cielo notturno tanto che la sua posizione è riconoscibile ad occhio nudo anche da cieli suburbani, appena sotto la cosiddetta cintura di Orione.

La Nebulosa di Orione è situata ad una distanza di circa 1300 anni luce dalla Terra e si estende per circa 24 anni luce.
È sicuramente uno degli oggetti di astrofotografia più ambiti dagli astrofotografi, con le sue strutture filamentose, polveri oscure e nubi di gas create da onde d’urto in cui il materiale espulso a velocità molto elevata si scontra con il gas presente nelle vicinanze che si muove in maniera più lenta, formando questa spettacolare finestra di cielo.

La foto è stata scattata presso il nostro osservatorio astronomico ed è il risultato di circa 2 ore e mezza di esposizione, effettuata con una Canon EOS 550D modificata, un telescopio SkyWatcher Newton 130/650 su EQ6 guidata.

Facebook photo